Incensi e Smudge: nascita, scopo ed utilizzo

Gli Incensi e gli Smudge sono una forma della Antica Arte in se stessa. Sono Strumenti Rituali molto antichi; erroneamente la loro nascita risale ai tempi dei nativi Americani, ma questi sono molto più antichi, infatti venivano utilizzati già in Occidente dai praticanti dell’Antico Culto. Essendo Strumenti che assumono valore con le fumigazioni, sono appunto legati all’elemento Aria.


L’Incenso è composto da una combinazione di erbe, resine e a volte oli, associati tra loro, in una combinazione specifica tale da ottenere l’effetto desiderato dalle sue fumigazioni.

Una volta selezionate, le erbe vanno ridotte in polvere con il mortaio e il pestello (N.B. il mortaio e il pestello devono essere di materiali naturali; con le erbe non vanno mai utilizzati oggetti metallici per polverizzarli o misurarli in quanto potrebbero esserne corrotte le proprietà) e in quel momento caricate con le intenzioni.

Importante è ricordare che quantità non è sinonimo di qualità. Infatti non è necessario associare tantissime erbe insieme per ottenere il giusto risultato; un composto formato da più di 8/9 erbe diventa eccessivo e potremmo incappare nel rischio che le proprietà delle erbe, invece di lavorare insieme, vadano in contrasto tra di loro.

Una volta ottenuto il composto, può essere utilizzato facendolo fumigare su un carboncino

nell’incensiere o nel brucia-incenso (in caso di mancanza di essi, si può utilizzare anche un piatto riempito di sale o sabbia, sul quale andrà poggiato il carboncino). L’incenso è utilizzato, per le vibrazioni delle sue fumigazioni, per eliminare negatività da un ambiente, risanare lo spirito, calmare la mente e tante altre.


Lo Smudge è caratterizzato da un misticismo tale che lo rende partecipe di moltissime Cerimonie di purificazione, protezione, meditazione, guarigione e cura dello spirito.

Il periodo più propizio per la loro creazione è quello di Lammas (Luglio/Agosto), in quanto il picco Energetico della Terra è al suo massimo e le piante sono nel loro “Periodo Balsamico”. Vanno colte direttamente dalla pianta poiché devono essere fresche e mai colte quelle secche e già cadute. Per poter beneficiare delle loro Energie Positive si consiglia di coglierle durante la Luna Crescente. Per ottenere la loro forma caratteristica, vengono legati insieme da un filo di materiale naturale.

Per il loro utilizzo è consigliabile un Abalone, sul quale poggiare lo Smudge e una piuma per

cospargere nell'aria le fumigazioni ottenute da esso, così come vuole la tradizione.

Il più conosciuto è quello formato da rametti di Salvia Bianca, il più utilizzato per le cerimonie di purificazione. Ad esso vengono associate anche altre piante, per ottenere il risultato da noi desiderato. Ad esempio; per la protezione viene generalmente utilizzato lo Smudge di Salvia Bianca e Rosmarino.

Gli Smudge possono essere formati da rametti anche di sole altre piante, come ad esempio la lavanda, per ottenere un'azione rilassante e antistress.

In definitiva gli incensi in polvere, in stick o in coni e gli Smudge svolgono un ruolo fondamentale, nella vita di ogni Praticante ed avendo benefici sul corpo, sulla mente e sullo spirito, sono Strumenti immancabili e fondamentali della nostra dispensa.





9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Le Mojo Bag